" 16 " Gennaio 1749


.

"DORME UN TEATRO, IL SANGUE FINTO PER IL SOGNO DI VITTORIO,ROSSO COME IL VINO DEL SIPARIO..."

 

(Dalla canzone TEATRO DI PAOLO CONTE )

Il Maestro Paolo Conte mentre riceve la penna dal titolare della "Boutique della Penna " Claudio Rosso



QUESTA PENNA NASCE PER COMMEMORARE I 250 ANNI DALLA NASCITA DI VITTORIO ALFIERI, POETA E DRAMMATURGO ASTIGIANO, CHE HA SAPUTO CON IL SUO GENIO DAR LUSTRO ALLA CITTA' NATALE DIVENENDONE UN PO' ANCHE IL SIMBOLO.

L'IDEA DI PRODURRE QUESTO OGGETTO E' LEGATA ALLA CAPACITA' PROPRIA DI UNA STILOGRAFICA DI TRASFERIRE SULLA CARTA NON SEMPLICEMENTE UN TRATTO BENSI' UN SEGNO RICERCATO E  CARATTERISTICO, CHE IDENTIFICA NON SOLO LA "MANO ", MA LA PERSONALITA' E LO STATO D'ANIMO DI CHI SCRIVE.



LA TIRATURA LIMITATA A SEDICI PEZZI, RICORDA IL 16 GENNAIO 1749, GIORNO DI NASCITA DI VITTORIO ALFIERI.

  SI TRATTA DI STILOGRAFICHE RISALENTI ALLA PRIMA META' DEL NOVECENTO, OGGI NUMERATE,  DOTATE QUINDI DI QUEL FASCINO UNICO CHE SOLO UN PRODOTTO ARTIGIANALE D'EPOCA POSSIEDE.

 

Il Sindaco di Asti Luigi Florio , firma da oggi con la sua nuova stilografica Alfieri, penna che passerą  in consegna ai Primi cittadini che lo succederanno



QUESTA PENNA E' PRODOTTA IN BACHELITE, UNA RESINA ARTIFICIALE INVENTATA NEL 1909 DAL BELGA L. H. BACKELAND.

  DERIVATA DALLA CONDENSAZIONE DI FENOLO E FORMALDEIDE, VENNE SUBITO IMPIEGATA NELLA PRODUZIONE DI PENNE GRAZIE AL FATTO CHE ERA TRASPARENTE E STRAORDINARIAMENTE DUREVOLE.

  LE BACHELITI, INFATTI, HANNO UN'INCREDIBILE RESISTENZA AL CALORE, STABILITA' DIMENSIONALE E RESISTENZA ALLO SFREGAMENTO ED ALLA PRESSIONE.

  IL MOTIVO PER CUI QUESTE RESINE VENNERO PRESTO SOSTITUITE DA ALTRI MATERIALI RISIEDE NEL DIFFICOLTOSO PROCESSO DI PRESSATURA, CHE RENDE IL MATERIALE ESTREMAMENTE DELICATO IN QUESTA FASE DELLA LAVORAZIONE.

 

Il vicesindaco di Asti Alberto Pasta,dona al Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi la penna  Alfieri n° 1920 corrispondente al suo anno di nascita.

 

 

 

Webmaster: randrew@infinito.it
Copyright © 1999-2003 [Rosso Claudio Cartoleria]. Tutti i diritti riservati.